BLOG di Incontriamoci XXX

I LUOGHI D'INCONTRO TRA PASSATO E PRESENTE

 

I luoghi d’incontro di ieri e oggi….le nostre proposte

Incontrarsi , condividere con l’altro/a esperienze fa parte della natura dell’essere umano in quanto essere sociale. Mutati con i cambiamenti sociali di certole modalità e il modo di approcciarsi  con l’altro sesso ma se mettiamo a confronto le realtà i bisogni con sfaccettature diverse hanno comuni denominatori.

Più variegate e libere di esprimersi oggi i rapporti con i sessi, etero, gay, lesbiche , transessuali con una maggiore accettazione sociale.

La ricerca di una relazione affettiva, amorosa o sessuale ha spinto da sempre l’uomo a cercare degli strumenti che riuscissero ad accorciare le distanze per conoscersi e poi incontrarsi. Un tempo di moda gli annunci alla fine dei giornali, le agenzie matrimoniali e perché no il combina matrimoni del paese.

Spesso si decideva  e si desiderava che la questione fosse tutelata dal riserbo, l’anonimato per paura di sembrare incapaci di farcela da soli.

Conosciuto l’altro/a, se scattava un interesse reciproco a seconda dalla distanza fra i due uno strumento per mantenere viva la relazione e conoscersi era la corrispondenza attraverso le lettere.

Le belle lettere ingiallite chissà quanti di voi frugando tra gli scatoloni o cassetti di vostri cari non ne abbiano trovato o gli abbiano dato una sbirciatina.

Vogliamo ricordare i matrimoni per procura, dove vi era uno scambio di foto epistolare e l’incontro fisico avveniva dopo le nozze, spesso perché uno dei due era immigrato in Australia, Venezuela per cercare fortuna e la prescelta era qualcuna del paese d’origine o vicino.

Oggi tra i giovani come per gli adultile piazze dove incontrare nuova gente sono principalmente  sparse nel mondo virtuale, internet con i siti specifici. L’utente in base alle sue esigenze cerca  la piazza che più gli appartiene.

Incontri amorosi, di amicizia, di sesso. Attraverso i profili degli utenti e delle chat si comunica da un capo all’altro del mondo, scambiandosi pensieri, desideri, fotografie, videochiamate e numeri di telefono.

Non tutti i contatti come sappiamo entreranno nella nostra vita reale, molti resteranno solo degli amici o addirittura degli amanti virtuali, si anche quello! Il sesso virtuale esiste e ne parlano anche i libri di sociologia come un fenomeno diffuso. Attraverso una webcam e l’uso di parole eccitanti si raggiunge il piacere reciproco. Il dubbio forte rimane su come un incontro tra due schermi possa far perdere fortemente l’entusiasmo di un incontro reale. Oltre la vista e forse il sentire gli altri sensi restano accantonati, parlo del profumo dell’altro, ognuno di noi ha un odore, la chimica dell’attrazione è fatta di questo, il tatto il sentire e percepire l’altro/a, il suo corpo con la sua bellezza o con qualche imperfezione. Il gusto, un bacio dato con passione lascia il suo aroma. L’erotismo, la passione presuppone che ci sia il desiderio di essere piacevoli e piacenti all’altro per attrarre sessualmente l’altro . Un incontro piccantereale è molto coinvolgente ed intrigante tanto quando si realizza che nel prepararsi ad esso.

Essere piacenti, desiderabili è una prerogativa di  qualsiasi incontro….l’attesa, la fantasia, le aspettative rendono tutto più bollente.

Cosa indossare? Che lingerie scegliere…io consiglierei sempre qualcosa che rifletta il vostro gusto e la vostra personalità.  Gli input pubblicitari sono innumerevoli, la moda ha il suo peso ma ritengo che ciò che presentate all’altro non debba mai essere un falso d’autore. Essere sé stessi con i propri gusti   vi renderà più veri…siete voi e dovete essere orgogliosi di ciò che siete, senza maschere, si percepisce quando si è artefatti.

Proporre una lingerie sexy è sempre un ottima lettera di presentazione, oltre che un magnifico stimolo visivo soprattutto per gli uomini focosi, scegliere bene il colore, il materiale, gli accessori, c’ è ne sono per tutti i gusti e tendenze e tipologia ( completini intimi succinti, babydoll,  calze e giarrettiere, corsetti vari).

Esprimete con le vostre scelte vostri gusti siate determinanti su questo. Su internet potrete farvi un idea, vedendo le numerose proposte di intimo sexy

Il luogo dell’incontro, questo dipende dalla situazione, la vostra casa? Quella della di lei/lui? Un hotel? Luoghi solitamente tradizionali, ma cercate luoghi classici o uno spazio di trasgressione? Se la risposta è la trasgressione vi propongo dei suggerimenti.. esistono dei cosiddetti luoghi neutri, spazi messi a disposizione dove è possibile incontrarsi in un ambiente ad hoc per uscire dalla normalità, curati, realizzati per creare un atmosfera soft e stimolare l’inventiva e soprattutto le vostre fantasie erotiche più nascoste e spinte.

Tutti noi abbiamo delle fantasie e dargli voce significa far emergere quella parte di noi che vuole manifestarsi, le fantasie se pur considerate “sporche” danno carica al rapporto, al cervello arrivano degli stimoli forti che produrrà un rilascio di endorfine  che vi appagherà. Date libero sfogo senza tabù a ciò che volete dall’incontro e come gestirlo, ripeto la scelta del posto è importante perché spesso ambienti e realizzati apposta sono determinanti nella riuscita.

Di cosa parlo? Avete mai sentito parlare delle dark room, non abbiate paura non sono le stanze dell’uomo nero! Le camere oscure sono delle stanze in cui gli amanti si incontrano al buio, man mano sarete voi a stabilire il gioco. Volete fare il passo avanti della penombra? Con l’uso di candele profumate o le lampade di sale dell’Himalaya, le luci in questione riescono a creare un atmosfera soffusa e stuzzicare la fantasia.

Ottimo se trovereste degli specchi dove potervi specchiare, vedere e guardare  in un ambiente climatizzato al punto giusto, fresco d’estate caldo in inverno.

La scelta della musica o del cinema visionevi chiederete, ma se volevo andare al cinema non sarei venuto ad un incontro!...invece pensate se durante il vostro incontro focoso vi venga proposto un film a tema, dove ci si può inspirare. Spesso un approccio con chi non si conosce per la prima volta può risultare imbarazzante e per spezzare questo primo stato d’animo trovare un film che ci metta a proprio agio non è da escludere.

Rotto il ghiaccio che ne pensate delle room sling, dopo il successo del film Cento sfumature di grigio è chiaro come una delle fantasie più condivise sono le stanze del piacere. Camere con strumenti mirati a creare una situazione più forte, più eccitante sarete voi a scegliere gli strumenti proposti.

Pensate se sarete ad esserei protagonisti di questo film…questa volta…forse si può!

Timore di approcciarvi a questo mondo, nei centri benessere troverete personale con esperienza che sapranno condurti con semplicità a questa fantastica realtà, potrete essere accompagnati da massaggiatrici qualificate che vi possono rilassare con dei trattamenti di coppia.

La condivisione è importante in quanto  crea complicità se pur nella libertà reciproca.  La relazione non deve divenire mai un obbligo o una costrizione è un dono reciproco nell’attesa che la sua libertà ti scelga.

Questo quanto affermava il grande sociologo Francesco Alberoni nel suo libro “L’arte di amare il grande amore erotico che dura”.

Scegliere insieme liberamente anche nella sfera erotica rispettando i desideri, le pulsioni di ognuno non farà che rafforzare il legame.

Il tema del mondo degli incontri oggi è vasto e affascinante, vengono proposti incontri in locali, club privè,  viaggi per single, feste e cene private dove è possibile conoscere e incontrare nuova gente.

Le persone non tutte sono uguali, ci sono persone single, sposate, timorose a crearsi da soli una relazione o una conoscenza, la timidezza, la cattiva stima in sé stessi, le delusioni innumerevoli le motivazioni di ognuno.

Queste le opportunità descritte sono un modo più semplice per poter socializzare, per uscire dalla monotonia di ogni giorno e forse dalla pessima sensazione di sentirsi soli.

Il relazionarci con l’altro sarà l’occasione per riprenderci cura di noi, del nostro aspetto fisico e il nostro mondo interiore. Riacquistare sicurezza del proprio corpo, stima di sé, a prescindere dal nostro vivere quotidiano spesso monotono .

Ristabilire un’intimità è qualcosa di più profondo di fare sesso a sé stante. L’intimità include l’aspetto fisico, mentale, spirituale ed emotivo.

La costruzione dell’intimità avviene con la percezione di essere accettati ed apprezzati da chi ci sta vicino, se pur intimità e sesso sono correlati, il sentirsi al posto giusto con la persona giusta, rispettando la natura e i confini dell’altro. La costruzione dell’intimità presuppone di aver fatto i conti con i propri vissuti, le proprie debolezze , di essere pronti tanto fisicamente che emotivamente ad aprirci a chi ci è vicino. L’essere pronti a vivere esperienze e fantasie significa sentirsi pronti ad aprire nuovi spazi ed opportunità, non temere più lo sconosciuto ma essere in un atteggiamento di curiosità.

La scelta dei siti e importante perché sono mirati alla tipologia di utenza e a ciò che si desidera quindi porre attenzione per evitare di cadere in confusione,  leggete le recensioni, i blog, così da poter vedere la differenza, spesso siti meno conosciuti possono proporre cose, opportunità reali poco distanti da voi.

Oggi sono in pochi a cercare la relazione mercenaria abbiamo bisogno di altro: rispetto, cura, coccole, abbandonarci alla dolcezza. Tanti stimoli negativi già ci tartassano, le brutte notizie del mondo, la violenza, l’indifferenza. Ognuno desidera trovare in un incontro la semplicità di uno spazio in cui essere compresi, non giudicati e amati.

Ci sono tante possibilità come realizzare questo in maniera più facile che pensi, basta aprirsi a nuovi modi di vedere la realtà se pur credo che esista sempre un filo comune tra passato e presente, sempre si è sentito il bisogno di uscire dall’abitudine, sempre il trasgressivo, il proibito ha fatto gola.

Ammetterlo tante volte è complicato, ma dirselo a sé stessi è importante non alla società. Far vivere liberamente quella parte di noi che grida di voler uscire. Quando soffochiamo noi stessi a vincere è la depressione, l’ansia, le disfunzioni sessuali ed alimentari, il panico, l’ipocondria.

Si ricorre agli antidepressivi, alle sigarette quando basta essere sinceri con sé stessi, parlare con sé con il proprio Dio interiore come afferma la filosofia orientale e trovare le risposte e scegliere ciò che può darci benessere.



Lascia un commento


    ARTICOLI RECENTI

    COMMENTI RECENTI

    Siti Partner