BLOG di Incontriamoci XXX

VIRILITÀ' : DISFUNZIONE ERETTILE ,CONSIGLI E STRATEGIE EFFICACI

 

RIAPPROPRIARSI DELLA PROPRIA VIRILITA’: LA DISFUNZIONE ERETTILE E CONSIGLI PER COMBATTERLA

La disfunzione erettile  è un problema di erezione nell’uomo,  consiste in una difficoltà ad avere un erezione o a mantenerla durante l’atto sessuale. Questo deficit in qualsiasi uomo crea un forte disagio in quanto si relaziona con la propria identità sessuale, la virilità, il modo di percepire sé stessi e nella relazione con l’altro sesso.

Non è vero che la misura di un uomo è legata a come fa sesso ma è vero che il desiderio è una componente essenziale dell’esistenza, legata ai nostri istinti. Desiderare ed essere desiderati è appagante rappresenta il riflesso di quello che noi siamo.

La virilità dell’uomo ha subito un calo, molte ricerche mediche e scientifiche lo dimostrano, oggi è facile trovare locandine con centri specialistici per questa patologia, professionisti ad hoc antrologi, sessuologi e alcune branche della psicologia. Molti fattori hanno di certo contribuito, lo stress, la cattiva alimentazione, la vita sedentaria, disagi emotivi personali irrisolti.

I problemi ci sono e i rimedi anche! Basta non rimanere schiacciati dall’ansia da prestazione e di conseguenza cominciare un processo a catena.

La disfunzione. erettile cari maschi può avere cause organiche o psicologiche o entrambe. Le cause organiche legate a un problema di salute: vascolari, diabete, uso di droghe, alcool e fumo, ipertensione arteriosa uso di antidepressivi, traumi al membro per incidenti sul lavoro o sportivi, fimosi non operata nell’infanzia,ipospadiaect.  Per stabilire se la disfunzione ha origine organica, ci sono vari esami a cui bisogna sottoporsi,sempre seguiti dal proprio Medico di famiglia o da uno specialista in materia, mai ricorrere alil fai da te! L’ambito è molto delicato e merita la giusta attenzione.

 La diagnosi prevede una visita da un andrologo-urologo, dove viene effettuato un colloquio conoscitivo, un anamnesi della storia personale (il vostro amico vi ha abbandonato , non c’ è mai stato???) , importante coinvolgere la partner se avete una compagna stabile, che potrà dire la sua, come vive  e percepisce il rapporto, potrà riportare le sue percezioni.

Gli accertamenti di laboratorio e esami specialistici che potrebbero richiedervi sono ecografie, ecocolordoppler preferibilmente senza somministrare farmaci tramite iniezione, ciò per vedere la reazione al naturale, il penogramma il quale consente di capire come è messa la circolazione arteriosavenosa dei due corpi cavernosi evitando l’iniezione con ormoni.

Stabilite se ci sono o meno cause organiche che purtroppo possono colpire non solo gli anziani ma anche persone giovani, essendo un fattore che condiziona il vivere una vita e una relazione soddisfacente è utile conoscere i farmaci che possono risolvere il problema e come usarli.

Essendo un ambito molto delicato bisogna conoscere le armi che la medicina ci offre per combattere il problema, la scelta del farmaco dipende dalla frequenza dell’atto sessuale , se si ha o meno una relazione stabile. Se avete rapporti frequenti l’ideale è il Cialis che va assunto ogni giorno . Ci sono farmaci che vanno assunti come il Viagra  la cosiddetta pillola blu al bisogno lo stesso vale per lo Spectra e il Levita quindi assumerla almeno un’ora prima della prestazione, ma ciò presuppone che fare l’amore venga pianificato, programmato e spesso crea un calo del desiderio nella compagna o un perdere l’ebrezza del voler volerlo liberamente senza preavviso. Il Levitra può essere assunto come il Viagra un’ora prima dell’atto sessuale oppure prenderlo sempre sotto indicazione medica a giorni alterni durante la settimana così che con una stimolazione sessuale possa far effetto. Quest’ultimo farmaco ha un effetto diverso può evitare il fastidio di programmare prima l’atto sessuale ma rispetto al Cialis anche questo ha effetti meno immediati. La valutazione del farmaco va sempre fatta sotto la guida medica e se ci sono dubbi dal farmacista.

L’ultima novità nel trattamento della disfunzione  erettile  è la somministrazione tramite endovena trasdermici, orali ad assorbimento gastrico una nuova medicina che ha la dimensione di un francobollo da far sciogliere sotto la lingua e permette al principio attivo  Sildenafil di essere assorbito rapidamente dall’organismo.

L’aspetto positivo di questo farmaco è che può essere assunto vicino ai pasti e quindi anche in un tranquillo pranzo o cena con la vostra Lei.

Quando pur assumendo un farmaco il problema non si risolve? La natura del problema potrebbe essere psicologica.  Il problema può manifestarsi ai preliminari, come invece può perdere di tono durante o nella penetrazione, sono riflessioni importanti. Il primo medico siamo noi, dobbiamo capire quando si manifesta, essere sinceri con noi stessi. Abbiamo un’erezione nelle ore mattutine e notturne o durante la masturbazione? Se, si la causa non potrebbe essere di natura organica.

Noi uomini spesso preferiamo non parlare di queste cose, preferiamo far finta che, ma se non facciamo una diagnosi precoce, i nodi tornano al pettine! E perché far a meno di una dimensione tanto bella e appagante della nostra vita? Pure comprendere l’origine del problema è importante. Spesso dietro una disfunzione erettile ci sta dietro l’ansia da prestazione, il non sentirsi adeguati, all’altezza, l’essere entrati nel circolo vizioso… dell’andata male, ed è diventato quasi un verdetto finale. In questo caso sarebbe bene far riferimento ad uno psicoterapeuta e talvolta ad un sessuologo che può essere d’aiuto per comprendere il momento in cui si è vinti dall’ansia, spesso il pensiero di non farcela può far entrare in un brutto vortice e farci sentire non adeguati, non abbastanza. I miti che la società ci propone dell’uomo, la pubblicità i profumi maschili presentati con ragazzi statutari, muscolosi, il mondo della moda del fitness, il cinema ci propongono uomini virili, attraenti mascolini. Il timore di essere visto e percepito come un perdente, un uomo che non sa come appagare la propria donna, un uomo a cui manca qualcosa. La prima cosa da fare e non chiudersi nel problema e non vedere soluzione, bisogna di parallelo comunicare e confrontarsi e trovare nella complicità il modo di superare l’ostacolo senza fissarsi sul problema.

La donna  se pur vive un ruolo difficile e complicato deve sdrammatizzare e trovare degli stimoli, degli input che distendano il partner…pensiamo ai giochini erotici, creare situazioni intriganti di coppia.

Trovare dei negozi dei sexy shop dove poter acquistare vestiti succinti, lingerie , calze particolari che stimolano la fantasia, perizomi e oggetti vari erotici. In quasi tutte le città ormai esistono sexy shop dove è possibile trovare di tutto e di più, oppure su siti internet specializzati così da poter tutelate maggiormente la vostra privacy. Bisogna stimolare i sensi, la visione di qualcosa di eccitante, creare l’atmosfera giusta attraverso la candela di sale o mediante incensi con profumazioni stimolanti come l’oppio, la cannella. Vedere qualche film hard insieme e perché no  riproporre la scena.

I giochi di ruolo sono dei giochi che permettono di trasformarsi in qualcun altro, chi non sta pensando al gioco dell’infermiera e il dottore? anche mediante dei costumi, stimolano la libido e si esce dalla routine , sono piccoli suggerimenti per spingersi un po’ oltre!

Il massaggio sensuale ed erotico di coppia o coinvolgendo qualcun altro potrebbe essere un’altra opzione, distendersi, rilassarsi, non pensare e trovare delle situazioni intriganti di certo aiuteranno a ritrovare la propria virilità che c’è sempre e comunque in ogni uomo, basta riaccendere la passione il desiderio.

Le massaggiatrici si occupano anche di questi aspetti. L’esperienza di introdurre qualcuno che guidi le danze non è per nulla una cattiva proposta. Le maestre dell’arte dell’amore sapranno come guidarvi e insegnarvi come superare certi blocchi. Sono esperienze con forti emozioni dove viene a rafforzarsi l’intesa di coppia, si va oltre la gelosia, oltre la menzogna di fare qualcosa di eccitante di nascosto.

Un problema di molte coppie sta nel aver perso la componente attrattiva, la routine, i figli, le responsabilità, ritrovare l’intesa sessuale è fondamentale e se da soli non si riesce provare un’esperienza inconsueta forte sarà di certo utile.

Tanto l’uomo che la donna non deve temere a far uscire i propri desideri più hot, tutti abbiamo un animo trasgressivo ma spesso la società con le sue regole lo assopisce.

Creare o trovare l’ambiente giusto per vivere la situazione è un aspetto da non sottovalutare, le luci soffusi, gli odori come i cibi afrodisiaci sono delle piccole perle al pari delle medicine. Gli specchi dove riflettere i vostri corpi, vedersi e vedere incita la passione.

Sperimentare luoghi diversi dal solito per l’amore, la vasca da bagno, la doccia emozionale, il tavolo, all’aperto in un bosco e su una spiaggia o in un centro massaggi,  dove il personale qualificato, potrà suggerire alternative alla solita camera da letto.

Riappropriarsi delle proprie fantasie sessuali può essere un supporto nella risoluzione della disfunzione erettile, provare nuove posizioni. Ci sono posizioni più comode per chi ha queste difficoltà, alla francese  con l’uomo e la donna distesa sui fianchi, la cavalcata alla rovescia, il fiore che sboccia dove i due si guardano negli occhi, può essere utile regalarsi il libro del kamasutra.

Anche le ore dell’incontro è importante, le prime ore del mattino sono sempre le più proficue per chi soffre di problemi di disfunzione, il corpo più riposato e la mente più fresca.

La cura del corpo e dello stile di vita è un altro aspetto di cui merita di parlarne, la vita all’aperto, il contatto con la natura , il cibo sano povero di grassi e di zuccheri, una costante attività fisica che aiuta il corpo a stare meglio e a scaricare stress ed ansia  sono i gettoni d’oro del sesso e dell’amore.

L’intesa con il proprio corpo, l’ascolto delle proprie pulsioni e desideri  e preferenze. Capire cosa ci piace fare e come farlo e forse ammetterlo a noi stessi ci aiuterà di certo a vivere una dimensione sessuale più soddisfacente.

Oltre agli accademici supporti medici è possibile associare altri comportamenti sia salutistici sia di socializzazione extra che possono ridarti vigore e sì le gioie della sessualità.



Lascia un commento


    ARTICOLI RECENTI

    COMMENTI RECENTI

    Siti Partner